Eclipse Phase home page

giovedì 29 maggio 2014

KNOW EVIL: racconto breve

l'interno di un habitat
Kyler scivolò oltre le umide condutture del tunnel di manutenzione, nuotando a zero G con la naturalezza innata di chi è cresciuto nello spazio. Il tubo era estremamente caldo e c'era il serio pericolo di bruciarsi, se solo avesse mancato una delle maniglie che la sua Musa stava evidenziando nella sua entoptica.
La mamma gli aveva programmato Tilda per garantirgli la massima sicurezza fisica, ma la matrice di personalità stava sviluppando un'ampia interpretazione dei comandi e spesso permetteva a Kyler gite fuori mesh, come questa.
Kyler era eccitato di tornare al suo nascondiglio. Gli era stato proibito di andare nella zona in disuso di stoccaggio al centro del cluster, da quando Vera era stata cacciata dalla stazione. La mamma stava facendo il suo lavoro obbligatorio di manutenzione esterna, nel vuoto. Il turno durava 16 ore, se si aggiunge il tempo necessario alla decompressione, e Kyler aveva un sacco di tempo per tornare al dormitorio prima che lei se ne accorgesse.
Kyler riemerse nella zona di Parabola Coaster. Era diventato dannatamente bravo a mappare l'area, dopo che Vera lo aveva istruito, e amava cavalcare le onde che creava nella sua entoptica, sentendo il vento simulato dalle nano macchine sul suo viso. La sola idea che l'innesto modificato sarebbe entrato in funzione, gli dava delle sensazioni euforica Pavloviane. La modifica nel suo orecchio interno gli fece rivivere le stesse sensazione nel basso ventre che, immaginava, provano i ragazzi che vivono con la gravità. La mamma si sarebbe messa in allarme rosso se avesse scoperto che stava spendendo ore di credito supplementari a Parabola, invece che su Word Sensation.
Kyler superò il portello e si ranicchiò nel suo angolo preferito, quello vicino ai tubi dell'acqua calda. Era così eccitato dalla folle corsa su onde ad alta frequenza, che quasi non vide l'uomo. Era visibile solo un contorno illuminato poco più che da un LED.
Kyler stava precipitandosi verso la porta quando l'uomo parlò:
"Non c'è bisogno di scappare, non sono della manutenzione"
Kyler tornò a guardare l'ombra.
"Allora perchè vuoi prenderti il mio posto, morph?"
"Mio?"
Disse l'uomo che galleggiava più vicino, senza lasciare la zona d'ombra.
"Aggettivo possessivo? Un linguaggio da vero affarista per uno così giovane"
Kyler maledisse l'adulto e rimase in attesa.
"Inoltre non c'è sopra il tuo nome"
L'uomo sorrise, con dei denti illuminati di un blu opaco nella nebbia
"Questo è troppo, morph!" Disse Kyler, non volendo cedere senza protestare.
"Guarda meglio. Ho un tag proprio lì, in bassa risoluzione"
Kyler indicò il luogo dove lui e Vera avevano inciso i loro nomi su della ceramica con un comunicatore laser hackerato."
"Sei Kyler? " Chiese l'uomo.
"Sì"
"E chi è Vera?"
Kyler abbassò lo sguardo, a disagio per le domande dell'uomo e in lenta deriva verso di lui.
" Vera era la m ... un'amica. Venivamo qui per giocare alla scuola. Era tranquillo e lei sapeva come ottenere il livello di admin. Era più divertente."
La forma scura annuì mentre lentamente aggiustava la rotta, fortunatamente virando verso il portellone piuttosto che verso il ragazzo. Da vicino sembarva dannatamente alto, con delle lunghe membra.
"E perché Vera non è qui oggi?"
Kyler tornò al suo gioco entoptico.
"Mamma ha detto che non potevamo più fare co-op. Ha detto che Vera non era una bambina ma un adulto rivestito in un morph da bambino. Era una Neolitic o qualcosa del genere."
"Neotenic?" Chiese l'uomo.
"Già. Quello".
"Che peccato." Sussurrò l'adulto, scivolando a pochi centimetri da lui.
"E' il dharma del vecchio per addestrare il nuovo ".
Kyler si sentì imbarazzato."Non importa. Hai intenzione di andartene o devo trovare un altro posto? Qui riesco a ottenere i punteggi più alti."
"Oh, assolutamente."
L'uomo era già a metà strada oltre la botola
"Stai pure qui. Non voglio interrompere i tuoi studi."
"Mi piace!"
Kyler premette play. Era già parzialmente oltre la prima parabola quando i suoi monitor AR si spensero. Avrebbe voluto dire qualcosa ma per qualche motivo le parole non uscirono. La sensazione di peso, quella sensazione che avrebbe voluto sentire tutta la vita, assunse una nuova intensità. Guardò giù, giù, giù fino a che potè vedere i suoi piedi, finché potè vedere di fronte a sè le sue stesse ginocchia. Vedeva se stesso, a testa in giù, con la sagoma scura dietro di lui avvolta in un lenzuolo rosso.
Il mondo  si fece buio.

***

Il monofilo tagliò di netto prima di spezzarsi. La Pila del ragazzo luccicava, esposta alla base della colonna vertebrale. L'uomo la strappò fuori con una mano guantata e calciò il corpo lontano, il quale lasciò una scia di sangue simile a quello di una cometa.
"Signore"
Shiva ruppe il silenzio radio, i suoi parametri di 'non disturbare' non più attivi
"C'è messaggio dal sistema interno in attesa."
Comandò di far parire la registrazione mentre pescava qualcosa da una borsa a tracolla che teneva dietro la schiena.
"Sono Cypher. La rock star e i suoi mi hanno fregato. Non ho idea di come abbiano fatto, mi hanno fottuto mentre prendevo le sembianze di Hoffman. Uno di loro ha coordinato la sicurezza e sono stato costretto a fare Ctrl-Alt dello Shaper e delle biforcazioni. Non ho raggiunto l'obbiettivo, la missione Luna è saltata."
"Interessante."
L'uomo tolse l'anello raschiato dal suo campo di contenimento, facendo attenzione a toccarne solo il bordo esterno.
"Di tutte le variabili ... hmmm ...."
Mise la Pila di Kyler in cima nella parte centrale dell'anello e lo guardò affondare lentamente, in qualche modo dalla parte opposta non venne fuori nulla.
"Shiva", ordinò , "Dettatura, encriptazione massima."
"Pronta".
Rimise l'anello nel suo contenitore, incapace di resistere a passare la mano nello spazio in cui la non-pila stava violando la conservazione della materia.

"@ Cypher: mi trasmetterò nel teatro delle operazioni nel momento in cui riceverai questo messaggio. Prepara un clone e una sala conferenze in simulspace per un debriefing immediato. Firma."

"@ Operations.oversight.cp.marte: Operazione completata. Confermare gli ordini agli operativi della body bank per distruggere il mio morph dopo la trasmissione. Settare un blocco della memoria degli operativi con conto alla rovescia di 30 minuti a partire dalla ricezione di questo messaggio. Iniziare conto alla rovescia. Firma"

"@ Intel.oversight.cp.marte: Tenetemi informato su eventuali trasmissioni di Vera Dax. Può divertirsi nei bassifondi con i Brinkers, ma i test sulla popolazione di modifiche  software non approvate è una evidente violazione della proprietà intellettuale, secondo la legge 745CA9 della carta del Consorzio. Inoltre vorrei non essere più distrubato per questo tipo di commissioni. Firma".

"@ E-feeder.mesh : Acquistare un biglietto per il prossimo concerto di Morgan Stardust e i video delle ultime apparizioni pubbliche degli ultimi mesi. Codice di conferma Identità 'L'. Firma dell'Identità 'L' ".

"Fine dettatura. Invia".

Il nano alveare alla sua cintura emise un suono mentre alimentava nano macchine sul suo corpo. I minuscoli robot leccarono via il sangue dalle mani del loro padrone, come un cane fedele. L'uomo si tenne alla maniglia della botola e tornò a guardare il piccolo corpo circondato di sangue.
"Soana , Kyler . Io ti libero dal Samsara".

Manjappa chiuse la porta.



1 commento:

  1. Evviva, un mio nuovo fan!
    Dev'essere di certo una brava persona.

    RispondiElimina